Parete nord-ovest del Civetta



TORRE BRUNICO 2500m - VIA OTTOVOLANTE

LUNGHEZZA: 400m circa di sviluppo
DIFFICOLTA': 7a+ (6b+ obbligato)
ESPOSIZIONE: nord
MATERIALE CONSIGLIATO: rinvii, qualche friends medio piccolo
TIPO DI ROCCIA: dolomia stupenda
APRITORI: F. Piardi, F. Tremolada e C. Zampieri nel 1997
NOTA BENE: via stupenda su roccia bellissima e molto solida, il divertimento è assicurato!!
Prestare attenzione in alcuni punti alla chiodatura pericolosa, come ad esempio alla partenza del tiro chiave, dove un potenziale volo porterebbe a schiantarsi sulla cengia sottostante…
Dalla metà in su la via diventa più impegnativa sia per la gradazione (più severa) che per la chiodatura, più obbligata.
La via merita sicuramente una ripetizione.
PERIODO CONSIGLIATO: estate, nelle giornate più calde
ACCESSO STRADALE: da Corvara ci si dirige verso Colfosco e passo Gardena, poco prima di questo si parcheggia in un ampio spiazzo sterrato per la Val Setus.
AVVICINAMENTO: seguire il sentiero per la val Setus, al bivio prendere a sinistra per la ferrata del Pisciadù, sino a quando si è nei pressi della parete, abbandonarlo e dirigersi verso lo spigolo di destra della torre Brunico. (35 minuti dalla macchina)
ATTACCO: una quarantina di metri a sinistra dello spigolo. Vedi tracciato

RELAZIONE:
L1 - diedrino poi bella placca a buchi. 6a

L2 - obliquo verso sinistra, poi diedrino. 5c

L3 - bel tiro nei pressi dello spigolo. 6a

L4 - fessure, poi placca nei pressi dello spigolo. 6b+

L5 - diedro/canale. IV

L6 - stupendo tiro di resistenza con sezione impegnativa su placca a buchi. 6c

L7 - altro tiro magnifico sui gialli e tetto aereo. 7a/7a+

L8 - fessura impegnativa, poi placche tecniche appoggiate. 6b

L9 - movimenti delicati un pò per la roccia, un pò per uno spit che non si vede... 6a+

L10 - sbulderata mostruosa A0, poi bellissima placca strapiombante a buchi. 6a

L11 - verso lo spigolo, passaggio obbligato e tecnico per entrare in un diedrino. 6a+

L12 - verso destra, poi per facili rocce in cima. III

DISCESA: dalla cima si scende qualche metro per poi risalirlo verso l’altopiano del Sella. Dirigersi verso il rifugio Pisciadù, da questo a destra verso la val Setus dove si scende fino al parcheggio.

FOTO DELLA VIA

SCHIZZO DELLA VIA

Schizzo Ottovolante

Copyright © 2011- www.tuttoinlibera.it - All rights reserved - Webmaster ELISA&ALESSANDRO - info@tuttoinlibera.it