Parete nord-ovest del Civetta



BRIC PIANARELLA 400m - VIA CATARIFRANGENTE

LUNGHEZZA: 250m di sviluppo
DIFFICOLTA': 6c e A0
ESPOSIZIONE: ovest
MATERIALE CONSIGLIATO: rinvii
TIPO DI ROCCIA: ottimo calcare
APRITORI: G. Calcagno nel 1977
NOTA BENE: via stupenda che assolutamente non risente degli anni. La roccia è perfetta come la chiodatura, ottima a resinati. La via è in gran parte azzerabile, ciò nonostante è richiesto un discreto impegno perchè la parte alta ha un'arrampicata fisica ed aerea, il traverso è molto fotogenico.
Via che merita sicuramente una ripetizione.
PERIODO CONSIGLIATO: mezze stagioni
ACCESSO STRADALE: per chi proviene da est si prende l'uscita dell'autostrada Feglino e si scende verso sud sino all’agriturismo "A Cà de Alice" dove si parcheggia (la parete si trova difronte).
Per chi proviene da ovest si esce a Finale Ligure, a Final Borgo si sale verso Orco Feglino sino all'agriturismo "A Cà de Alice", dove si parcheggia.
AVVICINAMENTO: : imboccare un sentiero che parte nei pressi di una piccola cappella sul bordo della strada, seguirlo sin sotto la parete e costeggiarla verso destra (faccia a monte).
ATTACCO: dopo un saltino verticale che si incontra lungo il sentiero che costeggia la parete.

RELAZIONE:
L1 - Salire verso un groviglio di radici, seguire la cengia e continuare verticalmente sino alla sosta

L2 - Verso sinistra su cengia un pò precaria, non si segue il camino con corda fissa ma si continua oltre uno spigolo sino al terrazzo di sosta, alla base di un bel camino

L3 - Seguire il camino

L4 - Obliquare verso sinistra sino alla base della gigantesca erosione

L5 - Salire il diedro e poi un muro con roccia lichenosa

L6 - Andare verso destra, entrare in placca e continuare a traversare verso destra sino alla sosta

L7 - Continuare verso destra in massima esposizione (fare tante foto!!!)

L8 - A sinistra della sosta su muro a buchi sino ad una piccola nicchia

L9 - Ancora a sinistra della sosta, poi per placca fino alla sosta

L10 - Diedro obliquo sulla destra, poi verticale e ancora facile ed ultimo diedro

DISCESA: dall'uscita della parete a sinistra, costeggiando la sommità per una buona traccia che a tratti si perde un pò, quindi seguire una serie di bolli blu e poi rossi (seguendo sempre l’ovest) sino a ricongiungersi al sentiero di salita.

FOTO DELLA VIA

SCHIZZO DELLA VIA

schizzo Via catarinfrangente

Condividi
Copyright © 2011- www.tuttoinlibera.it - All rights reserved - Webmaster ELISA&ALESSANDRO - info@tuttoinlibera.it