Parete nord-ovest del Civetta



CATINACCIO 2981m - VIA STEGER

LUNGHEZZA: 600m di dislivello
DIFFICOLTA': VI-
ESPOSIZIONE: est
MATERIALE CONSIGLIATO: rinvii, serie completa di friends, nuts cordini, martello e chiodi
TIPO DI ROCCIA: dolomia a tratti un pò unta
APRITORI: H. Steger, P. Wiesinger, F. Masè Dari, S. Lechner 26 e 27 Agosto 1929
NOTA BENE: via di soddisfazione per la linea diretta del percorso, la lunghezza dell’itinerario e la vetta che si raggiunge, una delle più alta del gruppo. Nel complesso il percorso è abbastanza logico, sempre che non si prenda una delle numerose varianti presenti. Le soste sono quasi tutte in loco, come anche qualche chiodo lungo i tiri.
Purtroppo dopo il lungo camino con i sassi incastrati siamo usciti dal percorso per poi rientrare in seguito, nei pressi della facile rampa che conduce alla placca gialla sotto il profondo camino d'uscita.
Vedi schizzo
PERIODO CONSIGLIATO: estate
ACCESSO STRADALE: raggiunta l’autostrada del Brennero, si esce a Ora, si seguono le indicazioni per la val di Fassa sino a Pozza di Fassa, da dove parte il servizio navetta che porta al rifugio Gardeccia 1949m, raggiungibile anche a piedi in circa 60/70 minuti dalla località di Muncion.
AVVICINAMENTO: dal rifugio Vajolet, che si raggiunge con comoda mulattiera in circa 45 minuti, si scende in direzione del rifugio Gardeccia, dopo poco si incontra un bivio per il Passo Coronelle, seguirlo sino a passare sotto la parete est. Si abbandona il sentiero in direzione di alcune evidenti fessure. (50 minuti dal rifugio Vajolet)
ATTACCO: nei pressi di una rampa di II grado da sinistra a destra, alla base delle fessure. Vedi schizzo
RELAZIONE: Vedi schizzo
DISCESA: lungo la facile via Normale.
Dalla vetta si seguono i numerosi ometti lungo la cresta sino a giungere ad un primo anello di calata. Si effettua una calata di 20m e si prosegue lungo la cresta sino a giungere alle altre calate, poste nei pressi di una forcella. Con 5 calate da circa 10/30m si giunge sul ghiaione basale, a pochi minuti dal rifugio Santner. (1h'30 al rifugio Santner). Da qui in breve al rifugio Re Alberto e in circa 45 minuti al rifugio Vajolet.
Vedi schizzo discesa

FOTO DELLA VIA

SCHIZZO DELLA VIA

schizzo via Steger

Condividi
Copyright © 2011- www.tuttoinlibera.it - All rights reserved - Webmaster ELISA&ALESSANDRO - info@tuttoinlibera.it