Parete nord-ovest del Civetta



CIMA D'AMBIEZ 3102m - VIA FOX STENICO

LUNGHEZZA: 280m di sviluppo
DIFFICOLTA': VI+ (V+ obbligato)
ESPOSIZIONE: sud - est
MATERIALE CONSIGLIATO: rinvii, serie completa di friends
TIPO DI ROCCIA: ottimo calcare del Brenta
APRITORI: Pino Fox - Marino Stenico agosto 1939
NOTA BENE: bella via, peccato sia un pò corta, sicuramente un buon approccio a questa parete, una delle vie più frequentate del Brenta.
PERIODO CONSIGLIATO: da luglio a settembre
ACCESSO STRADALE: dall'autostrada A4 si esce a Brescia Est, per superstrada si procede verso est fino ad immettersi sulla ss 45 bis in direzione Salò, senza arrivare a questa si entra in val Sabbia e si passa per Vestone, il lago d'Idro e si arriva a Tione di Trento. Si segue per Molveno sino al paese di S. Lorenzo in Banale da dove si seguono le indicazioni per la val d'Ambiez.
AVVICINAMENTO: dal parcheggio si percorre tutta la strada che risale la val d'Ambiez sino al rifugio al Cacciatore 1822m (1,45/2 ore circa, possibile passaggio in Jeep, molto costoso). Si prosegue per la mulattiera o sentiero sino al rifugio Agostini (1 ora, 3 ore dal parcheggio). Si continua in direzione della parete e subito dopo aver superato dei facili tratti attrezzati ci si trova sotto la parete, dirigendosi verso sud si percorre tutta la cengia basale fin quasi sotto al canale che separa la Torre d'Ambiez e la cima d'Ambiez.
ATTACCO: una cinquantina di metri a destra del canale di discesa, tra la Torre d'Ambiez e la cima d'Ambiez, fila di chiodi ben visibili.
RELAZIONE: la via parte con un tiro molto fisico per poi proseguire con un diedro e una fessura che portano ad una zona più adagiata prima del tiro "dell'orecchio", ultima difficoltà prima del diedro-canale che porta direttamente sulla discesa.
DISCESA: per la via normale. Ci si dirige verso sud, seguendo numerosi ometti, per facili tratti di arrampicata e cenge si guadagna un'ampia cengia con grosso ometto posta sopra un sasso, quindi si effettua una doppia (su clessidra + 1 fix, evitabile se si continuano a seguire gli ometti verso sud-ovest e NON IN DIREZIONE DELLA DOPPIA!!!!!) di quasi 60m fino al colletto che separa la Torre d'Ambiez dalla cima d'Ambiez. Con un'altra doppia da 55m (evitabile) si arriva a poche decine di metri, facilmente arrampicabili, dalla cengia d'attacco, in breve agli zaini.

FOTO DELLA VIA


Condividi
Copyright © 2011- www.tuttoinlibera.it - All rights reserved - Webmaster ELISA&ALESSANDRO - info@tuttoinlibera.it