Parete nord-ovest del Civetta



POIRE D'AILEFROIDE 1650m - VIA LA COCARDE

LUNGHEZZA: 280m di sviluppo, 6 lunghezze
DIFFICOLTA': 6a/A0 (5c obbligato)
ESPOSIZIONE: sud-est
MATERIALE CONSIGLIATO: rinvii e qualche friend medio-grosso
TIPO DI ROCCIA: ottimo granito
APRITORI: J. Pierre Flandin - Dominique Stumpert 1985
NOTA BENE: via molto semplice ma con qualche passaggio ostico sempre ben protetto, solo in alcune partenze dalla sosta il primo spit risulta lontano tenendo conto che un eventuale volo porterebbe a sfracellasi sulle cenge della sosta. La roccia è ottima e prevale l'arrampicata di aderenza, sicuramente una via meritevole.
PERIODO CONSIGLIATO: mezze stagioni, occasionalmente anche d'estate.
ACCESSO STRADALE: raggiunta la città di Briançon si prosegue in direzione Gap, raggiunto il centro del paese di Argentière La Bessèe si prosegue per Vallouise, superato Pelvoux in breve si arriva all'abitato di Ailefroide.
AVVICINAMENTO: parcheggiata l'auto nei pressi del ponte di Ailefroide, si imbocca una mulattiera che in breve diventa sentiero e costeggiando il torrente arriva davanti alla struttura triangolare di Poire d'Ailefroide.
ATTACCO: circa al centro della parete, bandiera francese disegnata sulla roccia con scritta sbiadita.

RELAZIONE:
L1 - Salire un primo tratto verticale, quindi a sinistra per placche di aderenza sino ad alberello, si prosegue (camminando) a sinistra e dopo aver traversato un canale si arriva facilmente in sosta. (40m, spit, 5c)

L2 - Abbassarsi a destra ed, entrando nel canale, si punta uno spit in alto a destra, con spaccata si va sulla parete di destra e con un traverso che a tratti scende si arriva in una zona di rocce più rotte e facili, verticalmente si raggiunge la sosta. (45, spit, 6a/A0)

L3 - Verticalmente sulla sosta con bellissimi passaggi in una conca arrotondata molto bella.(30m, spit, 5c)

L4 - Un facile muretto iniziale segue un tratto con una facile fessurina e possibilità di integrazione che porta ad un lungo tratto appoggiato e facile. Noi abbiamo sostato su 1 spit + l'albero. (55m, spit, 5a)

L5 - Verticalmente sulla sosta (primo spit lungo ma facile) poi con bei passaggi tecnici si arriva su un comodo terrazzo.(35m, spit, 5c)

L6 - Ancora un facile tratto porta ad una sezione più difficile e verticale con fessura rovescia, quindi sullo spigolo si raggiunge la sosta al vertice del triangolo.

DISCESA: con 4 doppie sulla sinistra (faccia a monte) si raggiunge la base della struttura, un centinaio di metri a sinistra dell'attacco. Attenzione in presenza di altre cordate perchè si transita in un canale e nel recuperare le corde c'è possibilità di smuovere sassi.

FOTO DELLA VIA

SCHIZZO DELLA VIA

schizzo via cocarde

Condividi


Copyright © 2011- www.tuttoinlibera.it - All rights reserved - Webmaster ELISA&ALESSANDRO - info@tuttoinlibera.it