trekking annapurna


TREKKING DEL MONVISO - QUEYRAS

Questo percorso si snoda tra il Parco Naturale Regionale del Queyras e la zona del Monviso, il tragitto non presenta particolari difficoltà svolgendosi sul sentiero del GR58 del Queyras e della gran attraversata delle Alpi (GTA) italiana.


APPROCCIO: pernottamento in rifugio, calcolare almeno sette giorni compreso il viaggio.
ACCESSO STRADALE: raggiungere Briancon e viaggiando sulla statale D902 si raggiunge Cervières.
ATTREZZATURA: normale dotazione per camminare in alta quota.
NOTE: portatevi dei prodotti alimentari italiani per integrare le cene dei rifugi, i francesi non hanno molta fantasia nel cucinare. La colazione del rifugio Jervis è stata veramente ottima, vi auguro di trovare la stessa nostra gestione.

Prima tappa
Da Cervières 1635m al rifugio Les Fonts 2040m

Si imbocca la mulattiera (pista da fondo) della Valle Cerveyrette e salendo dolcemente a quota 1900m circa si trovano delle vecchie fortificazioni militari. Proseguendo in piano tra gli alpeggi si giunge nei pressi della chiesetta di Prafouchier 1914m, da qui la valle si restringe e inizia la salita che in breve arriva al rifugio Les Fonts 2040m, alla testata della valle dominata dal Pic Lombard 2975m e dal Petit Rochebrune 3078m.

Tempo tot. ore 3 - dislivello in salita: 404m - dislivello in discesa: 0m

Seconda tappa
Dal rifugio Les Fonts 2040m a Le Roux 1750m

Dal rifugio si sale sino al Col de Malrif 2866m in 3 h. Per la Crite aux Eaux Pendantes, si sale fino a quota 3000m e si scende per un lungo traverso sino a quota 2790m, da qui si risale al Col de Rasis 2921m in 1,45 h. Proseguendo per altri 40 min. si raggiunge il Col de Thures 2797m e si scende nel vallone sottostante in direzione del villaggio di Le Roux ( 2 ore), dove si potrà alloggiare al Gite d'Etape Le Cassu 1750m.

Tempo tot. ore 7.30 - dislivello in salita: 1050m - dislivello in discesa: 1300m

Terza tappa
Da Le Roux 1750m al rifugio Lago Verde 2583m

Dalla Francia si rientra in Italia nell'Alta Val Germanasca con il percorso segnalato della G.T.A. Dal villaggio di Le Roux 1750m, in direzione della punta Ramiere, si prende la mulattiera che sale ai casolari Roubaud 1944m, da qui, a mezza costa, si entra nel vallone del Col de St. Martin e si attraversa il torrente ai piedi del Pic Charbonnel. Continuando in direzione est a fianco del torrente, si arriva sotto il Col d'Abrièss 2658m, che si raggiunge con una breve salita in 3,30 h. Dal colle è ottima la vista sulla Val Gergamasca e sull'aerea vetta del Bric Bucie, a est si nota il rifugio. Si scende lungo il sentiero ben segnato fino al fondo valle, dove una pista sale in breve al rifugio, 1.00 h dal colle.

Tempo tot. ore 4.30 - dislivello in salita: 1050m - dislivello in discesa: 210m

Quarta tappa
Dal rifugio Lago Verde 2583m al rifugio W. Jervis 1732m

Si lascia il rifugio in direzione del Bric Brucie salendo al Col Val Preveire 2748m e passando sotto la cima si raggiunge il bivacco Soardi 2638m; da qui si divalla sotto la cresta del confine di stato. Giunti in prossimità del Col Malouza, si scende il vallone fino all'alpe Crosenna 1654m e proseguendo tra piccoli saliscendi si giunge al rifugio Jervis 1732m nella stupenda conca del Prà.

Tempo tot. ore 5 - dislivello in salita: 160m - dislivello in discesa: 1015m

Quinta tappa
Dal rifugio W. Jervis 1732m al rifugio Vallanta 2450m

Dal rifugio si prende la mulattiera in direzione sud attraversando la conca del Prà, giungendo all'alpeggio di d'Amount 1750m, si attraversa il torrente Pellice e si prosegue in salita sino a Pian Sinèivie 2050m (stelle commemorative) e si prosegue giungendo in 2,15 h al rifugio Granero 2358m. Da qui si risale in 1,30 h al Col Seliere 2851m, sotto le pendici del M. Granero. Si ridiscende in territorio francese in alta val Guil giungendo al rifugio Viso 2469m in 1h. Proseguendo su sentiero si risale al passo di Vallanta 2811m e si scende per la valle sino al rifugio omonimo, 1,45 ore dal rifugio Viso.

Tempo tot. ore 6,30 - dislivello in salita: 1500m - dislivello in discesa: 790m

Sesta tappa
Dal rifugio Vallanta 2450m al rifugio Q. Sella 2649m

Dal rifugio si scende lungo il vallone di Vallanta sino a Grange Gheit 1900m, da qui si risale in direzione del bosco dell'Allevè, la più vasta foresta di pino cembro esistente in Italia. Proseguendo su sentiero G.T.A. si arriva al passo di S. Chiaffredo 2764m in 2,40h da Grange Gheite. Con un breve traverso si giunge al passo Gallarino 2727m e proseguendo in direzione nord, attraverso un aspro paesaggio, si giunge al lago Grande di Viso sul quale si affaccia il rifugio Q. Sella ( 1,00 h dal passo Chiaffredo).

Tempo tot. ore 5 - dislivello in salita: 900m - dislivello in discesa: 730m

Settima tappa
Dal rifugio Q. Sella 2649m al Pian della Regina 1714m

Dal rifugio si passa dal colle di Viso 2650m e si inizia a scendere per una buona mulattiera, passando dal Lago Chiaretto 2261m e costeggiando successivamente il Lago Fiorenza 2113m, in breve si scende al Piano del Re, dove ci sono le sorgenti del Po 2022m. Si scende il vallone a fianco del neonato Po e in circa 45 min. si giunge infine al Pian della Regina.

Tempo tot. ore 2,30 - dislivello in salita: 50m - dislivello in discesa: 1000m


FOTO DEL TREKKING


Condividi

Copyright © 2011- www.tuttoinlibera.it - All rights reserved - Webmaster ELISA&ALESSANDRO - info@tuttoinlibera.it