Illimani (Bolivia)



NEVADO PISCO OESTE 5752m - VIA NORMALE

LUNGHEZZA: 950m di dislivello dal rifugio Perù, dalle 4.00h alle 6.00h.
DIFFICOLTA': facile camminata su neve
ESPOSIZIONE: sud-ovest
MATERIALE CONSIGLIATO: spezzone di corda, picozza e ramponi.
TIPO DI TERRENO: salita su neve e morene
APRITORI: C. Kogan - G. Kogan - R. Ceninger - M. Lenoir il 12 luglio 1951
NOTA BENE: si dice che sia la cima più panoramica della Cordillera Blanca ed in effetti si gode un bellissimo panorama sulla piramide dell'Artesonraju 6025m, sulla parete nord dell'Huascaràn nord 6654 sul Chacraraju 6112m e tutto il gruppo del Huandoy. Per chi non se la sentisse di salire direttamente partendo dal rifugio è possibile spezzare la salita allestendo un campo intermedio alla fine delle morene poco sotto l'inizio del ghiacciaio a circa 4900m, anche perchè se non si conosce il percorso che supera le morene si possono perdere delle ore preziose, visto che il primo tratto si svolge al buio ed è un vero e proprio labirinto di sfasciumi e morene, oltretutto è anche il tratto più lungo e faticoso della salita.
PERIODO CONSIGLIATO: tutto l'anno, sono comunque consigliati i mesi di giugno, luglio, agosto.
ACCESSO STRADALE: da Huaraz si noleggia un taxi che porta a Yungay poi alla laguna Llanganuco 3800m, poco oltre il lago si arriva alla Quebrada Llanganuco, da dove parte il comodo sentiero per il rifugio Perù 4800m.
AVVICINAMENTO: dalla Quebrada Llanganuco si segue l'ottimo sentiero che porta al rifugio Perù 4800m.
RELAZIONE: si supera la gigantesca morena passando a sinistra di un lago glaciale posto sotto i ghiacciai della montagna. Puntando al colle che separa la schiena del Nevado Pisco con il Huandoy est si giunge al ghiacciaio, si segue ora la larga cresta sud-ovest sino ad arrivare in cima.
DISCESA: dalla via di salita.

FOTO DELLA SPEDIZIONE


Condividi
Copyright © 2011- www.tuttoinlibera.it - All rights reserved - Webmaster ELISA&ALESSANDRO - info@tuttoinlibera.it