Presanella



PRESANELLA 3558m - VIA FAUSTINELLI

LUNGHEZZA: 500m di dislivello la via, 1260m dal rifugio Denza alla cima.
DIFFICOLTA': 55° con un tratto di circa 60°, tratti di arrampicata di II variabili a seconda delle condizioni.
ESPOSIZIONE: nord
MATERIALE CONSIGLIATO: mezza corda, qualche friends, (per altro materiale dipende dalle condizioni) sicuramente qualche chiodo da ghiaccio può essere utile anche se poi non verrà usato, non si sa mai.
TIPO DI TERRENO: molto variabile a seconda delle condizioni
APRITORI: G. Faustinelli e R. Maculotti nel 1937
NOTA BENE: salita di soddisfazione che è molto variabile a seconda delle condizioni del momento. L'abbiamo percorsa interamente su neve in cui era praticamente impossibile proteggersi in maniera decente, solo l'ultimo tratto (quello del canale che oltre tutto è il più ripido) si è potuto usare qualche friends sul lato sinistro del canale. Guardando le foto della Faustinelli al rifugio, ci siamo resi conto che l'abbiamo ripetuta con moltissima neve infatti le immagini ritraggono numerosi passaggi di roccia che noi non abbiamo incontrato, praticamente abbiamo portato a spasso parecchi chiodi da ghiaccio. Lungo i primi 150m, abbiamo incontrato una fascia di roccia di circa 30m, nascosta da pochi millimetri di neve che ci ha dato del filo da torcere, per il resto la salita si è svolta rapidamente grazie alle buone condizioni della neve.
PERIODO CONSIGLIATO: da aprile/maggio a luglio, anche il periodo rimane vincolato dalle condizioni della parete e dall'andamento stagionale, tendenzialmente per una salita più rapida e meno faticosa il momento migliore è quando c'è neve ben trasformata ma annate in cui nevica poco sono sempre più frequenti.
ACCESSO STRADALE: raggiunto il passo del Tonale dalla Val Camonica si scende in Val di Sole fino a Stavel, da cui si stacca una strada sterrata (cartello) per il rifugio Denza. Parcheggiare all'altezza di uno slargo, nella località dei Pozzi Alti 1850m.
AVVICINAMENTO: seguire il comodo sentiero che a mezza costa conduce in val Presanella, quindi in salita si raggiunge il rifugio Denza 2298m (1h 45min.) Dal rifugio dirigersi in direzione della parete e superati alcuni dossi si perviene all'attacco(circa 2 ore dal rifugio).
RELAZIONE: descriverò il percorso con le condizioni trovate da noi (vedi foto) Salire il pendio via via più ripido sino alla terminale che assolutamente non da problemi, continuare su neve sempre verticalmente sino ad una zona di placche rocciose difficilmente individuabile a causa della neve che ricopre ogni cosa. In questo punto abbiamo traversato una ventina di metri a sinistra e fortunatamente abbiamo trovato una serie di gradoni rocciosi (II grado) che ci hanno permesso di uscire da questa zona delicata. Con un lungo tratto di conserva abbiamo raggiunto la base del canale terminale in cui si può fare una sosta a friends per passarsi l'eventuale materiale. Con altri 130m circa di conserva su neve ripida si arriva poco sotto la cima, dove alcuni passaggi su roccette affioranti portano in vetta.
DISCESA: dalla facile via normale che, con un giro a semicerchio, ripassa sotto il versante nord della Presanella.

FOTO DELLA VIA

TRACCIATO DELLA VIA

Condividi
Copyright © 2011- www.tuttoinlibera.it - All rights reserved - Webmaster ELISA&ALESSANDRO - info@tuttoinlibera.it