Presanella



PUNTA GNIFETTI 4554m - CAPANNA REGINA MARGHERITA

LUNGHEZZA: 900m di dislivello dal rifugio Gnifetti
DIFFICOLTA': camminata su neve
ESPOSIZIONE: varie
MATERIALE CONSIGLIATO: spezzone di corda, picozza e ramponi.
TIPO DI TERRENO: camminata in alta quota, prevalentemente su neve.
APRITORI: Giovanni Gnifetti 9 Agosto 1842
NOTA BENE: ascensione priva di difficoltà in un ambiente glaciale molto bello che permette di far conoscenza con l'alta quota e il massiccio del M. Rosa, purtroppo l'affollamento esagerato rovina la poesia.
PERIODO CONSIGLIATO: estate
ACCESSO STRADALE: da Milano si segue l'autostrada A4 in direzione Torino, quindi si segue per Aosta e si esce al casello di Quincinetto o Pont St. Martin, da dove si percorre la Valle di Gressoney fino a la Trinitè. Potete prendere la funivia che arriva fino al passo dei Salati 2900m circa.
AVVICINAMENTO: dal passo dei salati si raggiunge il rifugio Mantova 3498m o il rifugio Gnifetti 3647m con evidente sentiero su sfasciumi e poi su ghiacciaio sempre tracciato , con un tratto attrezzato si supera una breve parete rocciosa quindi in pochi minuti su nevaio si perviene al rifugio (dalle 2 alle 3 ore circa dal passo dei Salati).
RELAZIONE: dal retro della capanna Gnifetti ci si dirige in direzione della piramide Vincent, sino ad un tratto più ripido sino a quota 4000m circa, da dove si lascia sulla sinistra il colle del Lys e sulla destra il Corno Nero. Proseguendo per un tratto piano si passa sotto la punta Parrot 4436m sino a continuare in obliquo e con una ripida salita si arriva sul pianoro sotto l'ormai visibile Capanna Regina Margherita 4554m, il rifugio più alto in Europa (dalle 2 alle 5 ore dal rif. Gnifetti).
DISCESA: dal percorso di salita.

FOTO DELLA VIA


Condividi
Copyright © 2011- www.tuttoinlibera.it - All rights reserved - Webmaster ELISA&ALESSANDRO - info@tuttoinlibera.it